Il Marroneto fu acquistato nel 1974 da Giuseppe Mori, padre dell’attuale proprietario dell’azienda Alessandro Mori. Quando l’avvocato Mori piantó il primo fazzoletto di vigna, i due fratelli Andrea ed Alessandro mostrarono subito un grande interesse in esso. La famiglia Mori inizió cosí a fare il vino nelle prime due piccole stanze del Marroneto, allora le uniche disponibili, ed iniziarono ad appassionarsi sempre di più alla materia e al grande lavoro che questa comportava.

Dopo questi piccoli passi Il Marroneto iniziò ad evolversi; la cantina venne ingrandita e mentre il padre ed il figlio Andrea decisero di continuare la loro carriera di avvocato, Alessandro, dopo aver percorso anche lui la medesima strada, non fu capace di abbandonare quel mondo che oramai aveva catturato tutto il suo essere e decise di continuare a far vivere Il Marroneto ed il suo Brunello, facendo di questa sua grande passione la sua propria filosofia di vita.

Oggi è lui in persona che fa il vino, e lo fa con grande amore, attenzione e passione; dalla raccolta all’imbottigliamento lo segue giorno dopo giorno come fosse la sua creatura e questo lo si capisce in un attimo, osservandolo degustare lentamente il suo Brunello o sentendolo parlare di esso. La passione e l’entusiasmo che ne derivano sono straordinarie. Coltiva solo Sangiovese e lo lavora in purezza. Non interviene molto sulle vigne, non usa alcun tipo di erbicida o prodotti particolari per la protezione della pianta. Ama del suo vino la capacità di esprimere la frutta ed i suoi profumi, di resistere 4 anni in legno – anni che il disciplinare del Brunello impone – e di rimanere dopo tutto questo tempo autentico, delicato, elegante.

Oggi Il Marroneto dopo più di 30 anni è considerata una delle dieci aziende storiche di Montalcino (Siena) tra le più rinomate, importanti e conosciute nel nostro territorio e fuori. Tutto questo è stato possibile grazie al lungo impegno e alla grande passione che Alessandro Mori ha sempre dedicato al suo lavoro. Il Brunello il Marroneto è un vino tradizionale, invecchiato in botti grandi di rovere di Allier e di Slovenia, vinificato secondo i sistemi tradizionali di Montalcino; ne deriva un vino molto elegante, ricco di profumi, classico, adatto alla meditazione. Un vino che suscita grandi emozioni, come grande è l’amore e la cura con cui è stato creato.